Milan-Atletico Madrid è finita con il risultato di 1-2. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Pioli.

È finita con il risultato di 1-2 la partita di Champions League tra Milan e Atletico Madrid. Un match particolarmente atteso, con i rossoneri che hanno sbloccato il risultato attorno al 20′ grazie alla rete di Leao. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’allenatore rossonero Pioli.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Cosa prova? Delusione, eravamo vicini ad un risultato importante. In 11 contro 11 abbiamo giocato nettamente meglio. Mi spiace perché bastava un po’ più di attenzione sul primo gol, i ragazzi hanno fatto uno sforzo importante e uscire sconfitti ci complica la classifica”.

Alla domanda se possono starci a questi livelli, l’allenatore rossonero ha risposto: “Ci stiamo, ma ci manca ancora quel tassello che può fare la differenza. Ci manca veramente poco, bisogna stare dentro le partite con lucidità. Abbiamo giocato un gran calcio per mezz’ora, in inferiorità numerica abbiamo subito. Mancava veramente poco, peccato per i tifosi e per i miei giocatori che hanno dato tutto. Una prestazione che ci deve dare fiducia, abbiamo giocato meglio in parità numerica”.

Sull’espulsione e su Kessie: “Sembra che l’avversario la tocchi prima, Kalulu è stato poco coordinato. Franck era già ammonito, non mi è sembrato un intervento da doppio giallo al trentesimo del primo tempo. L’arbitro di sicuro non è stato il migliore in campo stasera”.

Stefano Pioli
Stefano Pioli
Milanello

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Capello: “Partita rovinata dall’arbitro, molto grave quello che è successo a San Siro”

Milan-Atletico Madrid, la moviola di Cesari: “Voto 4 a Çakir e al Var”