Piatek-Suso continuano a deludere: nessun rimpianto per il Milan

Piatek-Suso: nessun rimpianto!

Un gol a testa, tante prestazioni anonime: sia Piatek che Suso stanno deludendo rispettivamente con le maglia di Herta Berlino e Siviglia.

Uno continua a segnare con il contagocce, l’altro prosegue nella sua annata grigia, senza squilli né emozioni. Parliamo di Krzysztof Piatek e Suso, i quali non stanno brillando con le maglie di Herta Berlino e Siviglia. Sei partite e un gol per il pistolero in Bundesliga, stesso score per lo spagnolo nella Liga. Come riporta l’edizione La Gazzetta dello Sport, il Milan ha sbagliato molte scelte, ma le cessioni invernali per ora non generano rimpianti.

Piatek e Suso Milan-Spal

“Cambiano centravanti di continuo, un motivo ci sarà”, aveva dichiarato Kris Piatek al suo arrivo in Germania, ma l’esperienza in Bundesliga, ameno fin qui, è stata tutt’altro che esaltante e ricca di gol. Stesso discorso per Suso, che di recente ha affermato: “Ho avuto tre presidenti, diversi allenatori, dozzine di giocatori… È difficile cominciare qualcosa di solido. Ogni anno quando inizi è completamente diverso”. Insomma, alle parole non sono seguiti i fatti. Perché sia l’attaccante polacco che l’esterno iberico, come detto, stanno deludendo (e non poco). Nessun rimpianto, dunque: il Milan, dopo aver incassato una bella somma dalla cessione a titolo definitivo di Piatek, si augura ora che il Siviglia eserciti l’opzione di riscatto per Suso.

Aggiornato il: 22-03-2020