Piatek-Milan, la posizione del polacco resta precaria

Milan, Piatek sul mercato: ma andrà via solo se convinto della destinazione

La posizione di Piatek resta precaria. Il pistolero è tra i cedibili, ma non accetterà la prima offerta che arriverà. Intanto ha già detto no al ritorno al Genoa.

L’arrivo di Zlatan Ibrahimovic potrebbe accelerare la cessione di Krzysztof Piatek, che già lunedì, contro la Sampdoria, potrebbe cedere il posto al più quotato collega svedese. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, che fa il punto sulle strategie di mercato del club rossonero, la posizione della punta polacca resta piuttosto precaria.

Krzysztof Piatek

Il giovane Rafael Leao avrà un ruolo centrale nel nuovo Milan targato Ibra (i vertici di via Aldo Rossi credono molto nelle potenzialità del portoghese), mentre il futuro del centravanti polacco è ancora tutto da scrivere. Tuttavia, non sarà facile riuscire a piazzare il giocatore classe ’95. E non soltanto per una questione economica. Piatek, infatti, ha già detto no al ritorno al Genoa (che lo aveva chiesto in prestito per sei mesi) e ha fatto sapere che lascerà il Milan solo per destinazioni che considera soddisfacenti. Insomma, dopo essersi guadagnato un top club, Kris non vuole tornare indietro. Il giocatore potrebbe accettare il trasferimento, ma vuole riservarsi il diritto di scegliere eventualmente la nuova destinazione. Intanto si augura di giocare lunedì con la Samp e – perché no – di convincere Pioli a dargli una chance al fianco di Ibrahimovic, quest’ultimo destinato a diventare il titolare dell’attacco.

Aggiornato il: 04-01-2020