Ecco quanto dichiarato da Carlo Pellegatti in merito alla situazione in casa Milan.

Intervenuto sul suo canale Youtube, Carlo Pellegatti ha dichiarato: “Ora gira la frase:  il Milan di oggi è più debole di quello dello scorso anno dopo aver perso Donnarumma e Calhanoglu e questo mi fa adombrare. Rispetto il pensiero di tutti, ma lasciate che lo contesti. Pensate che ci sono amici miei che sostengono persino che Rui Costa non abbia lasciato grandi tracce al Milan. Basta dire che il Milan è più debole dello scorso anno. Lo potremmo dire eventualmente il 31 agosto, non il 26 giugno con un Milan che si è presentato tirando fuori 13 milioni per Maignan, 28 milioni per Tomori e, a breve, intorno al 2 di Luglio, altri 15 milioni di euro circa più Olzer e magari Colombo per Tonali. Quindi Milan più debole perché? Certo, dovremo vedere quanto Maignan sostituirà Donnarumma. Chiaro, se a posto di Calhanoglu giocassi io saremmo più deboli, ma a Casa Milan non stanno giocando a 3 7 ma stanno lavorando per riempire tutti i tasselli”.

Juventus-Milan gol Rebic
Juventus-Milan gol Rebic

Dalla Spagna: Alonso al Barça può spingere Firpo al Milan

Anche il Milan sulla giovane stella Tino Livramento