Le parole di Paolo Maldini su Instagram: “Campionato? Bisogna provare a ripartire o il danno economico sarà enorme”.

Paolo Maldini è intervenuto in diretta su Instagram con l’amico ed ex collega Bobo Vieri. Ecco alcune dichiarazioni: “Bisogna provare a riprendere e finire questa stagione. La priorità, ovviamente, è la salute, ma se ci saranno le condizioni per iniziare che ci provino. Se il governo darà l’ok, la federazione, insieme alla Lega, organizzerebbe un calendario compresso. Ricominciare a luglio sarebbe complicato perché i contratti finiscono il 30 giungo. L’idea della Uefa è quella di finire i campionati nei primi di agosto. Se non si forza la situazione non si riparte più e il danno economico sarà enorme”.

Nel corso della chiacchierata, Maldini ha parlato anche del Milan di Sacchi: “Il segreto di quella squadra era avere un allenatore visionario e giocatori fantastici. C’era grande attenzione in fase difensiva, ma si portavano anche otto uomini in avanti. Con Sacchi dovevi dare un’opzione in profondità. Le volte in cui siamo andati in difficoltà è quando abbiamo trovato squadre chiuse, come la Stella Rossa: vennero a San Siro, ci diedero la palla e… tutti in difesa”.

Inzaghi Baresi Boateng Kakà Donadoni Shevchenko Fabio Capello Lega Serie A Van Basten Pobega Braida Thiago Silva Matteo Gabbia Milan-Torino Lucas Biglia Braida Inter-Milan Berlusconi Daniel Maldini Musacchio Berlusconi Matías Viña Kobe Bryant Florentino Luis Bennacer Matty Cash Antonee Robinson Caldara Scamacca Becir Omeragic Atalanta-Milan Rebic serginho Paquetà Castrovilli Milan-Sassuolo Caldara Milanello tifosi Milan Ricardo Rodriguez Todibo Xhaka Paquetà maglia Milan Ibrahimovic

Paolo ha dedicato la sua inter storia calcistica al Milan: “Se ho pensato di cambiare squadra? Pensando ai 25 anni di carriera, direi di no. Io sono milanese, milanista e mio papà è stato il primo capitano ad alzare la Coppa dei Campioni per una squadra italiana. Ci sono stati momenti difficili, ma la verità è che per andare via da quel Milan servivano due componenti: voler andare via e situazione della squadra”.

Dopo una vita da calciatore, Maldini è tornato in rossonero da dirigente. E oggi è il responsabile dell’area tecnica milanista: “Quando Leonardo mi ha detto che se ne sarebbe andato ho pensato di rimanere solo. Da quando mi sono portato a capo della direzione sportiva mi sono trovato a mio agio, avendo anche Boban e Massara. Non ho problemi a discutere”.

TAG:
Paolo Maldini slider

ultimo aggiornamento: 24-04-2020


Apprezzato da squadra e proprietà: crescono le quotazioni di Pioli

Milan, per l’attacco piace l’olandese Boadu: costa 20 milioni