Sala: "Stadio? Inaccettabili richieste dei club su volumetrie"

Nuovo San Siro, Sala: “Inaccettabili richieste dei club su volumetrie”

Il sindaco Beppe Sala ha affrontato l’argomento stadio in una intervista a Il Giorno: “Milan e Inter hanno ben chiaro qual è il massimo di volumi che il Comune può concedere”.

Intervistato dal quotidiano Il Giorno, il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha fatto il punto in merito alla costruzione del nuovo stadio di Milan e Inter. Dopo l’ultimo aggiornamento del progetto e il via libera da parte della Sovrintendenza alla demolizione dell’attuale Meazza, l’accordo è più vicino o l’intesa sulle volumetrie è ancora lontana? “A questa domanda – ha affermato il primo cittadino – dovrebbero rispondere i due club”.

San Siro

“Le squadre – ha aggiunto Sala – hanno ben chiaro qual è il massimo di volumi che il Comune può concedere. I club sanno che quello che hanno chiesto finora è impossibile da accettare. Il nodo fondamentale resta questo. Inoltre, ci sono una serie di procedure da adottare prima di poter arrivare in Consiglio comunale. Un esempio: se proponi un centro commerciale, devi essere autorizzato dalla Regione”.

La Regione targata centrodestra potrebbe mettere i bastoni tra le ruote al progetto San Siro? “No. Qual è la posizione di Lega e Forza Italia sul nuovo stadio? Non l’ho ancora capito”, ha concluso Beppe Sala. Nell’ultimo periodo sono stati fatti passi in avanti, ma la strada che porta al nuovo stadio di Milano è ancora lunga.

Aggiornato il: 12-06-2020