Nuovo San Siro, ennesimo (e importante) passo avanti

Nuovo San Siro, ennesimo (e importante) passo avanti

Milan e Inter si sono resi disponibili a pagare i diritti di superficie del nuovo San Siro sin da subito e non a partire dal 30esimo anno dalla costruzione.

Ennesimo (e importante) passo avanti nel lungo percorso che porterà – si spera! – alla realizzazione del nuovo San Siro. Si è svolto un incontro tra i tecnici di Milan e Inter e gli assessori al Bilancio e allo Sport del Comune di Milano. Secondo quanto riportato dall’edizione milanese del Corriere della Sera, le parti hanno trovato un punto d’incontro per ciò che riguarda il diritto di superficie di 99 anni.

Castillejo Milan-Udinese Theo Hernandez rivera ricardo rodriguez San Siro Milan Milan-Sassuolo Paquetà

I due club – che secondo il progetto iniziale avrebbero cominciato a versare il corrispettivo nelle casse del Comune a partire dal trentatreesimo anno dalla costruzione del nuovo impianto – si sono resi disponibili a pagare i diritti di superficie sin da subito. Ovviamente, non si è ancora parlato di cifre, anche perché bisognerà ricalcolare il piano economico-finanziario, alla luce anche dei maggiori costi che derivano dal mantenimento di metà San Siro e della realizzazione di una cittadella dello sport. Bisognerà inoltre capire se le funzioni sportive previste saranno gratuite e aperte a tutti oppure private. E poi c’è il grande nodo da sciogliere, quello legato alle volumetrie. A tal proposito, nelle prossime settimane sono previsti nuovi summit tra le parti.

Aggiornato il: 01-02-2020