Strada in discesa e parti sempre più vicine: il progetto per la realizzazione del nuovo San Siro procede. E c’è una novità sul “vecchio” Meazza.

Milan e Inter portano avanti il progetto per la realizzazione del nuovo San Siro. L’emergenza Coronavirus non ha scoraggiato i due club, al contrario. Come riporta La Gazzetta dello Sport, in un momento così difficile per la città di Milano, avere ancora investitori pronti a spendere 1.2 miliardi di euro per il nuovo stadio è un segnale positivo. E le due società milanesi non smettono di sottolineare questo aspetto.

Lucas Biglia Andrea Pirlo Musacchio Castillejo Milan-Udinese Theo Hernandez rivera ricardo rodriguez San Siro Milan Milan-Sassuolo Paquetà

Stando a quanto riferito dalla rosea, sono stati fatti ulteriori passi avanti. La strada ora è in discesa: a maggio potrebbe arrivare il nuovo ok da Palazzo Marino e ripartire l’iter politico dell’intero progetto. Il nodo da sciogliere rimane quello delle volumetrie, ma le distanze tra le parti non sono più abissali come qualche mese fa. Milan e Inter, infatti, sono pronte a venire incontro al Comune, ragionando su un distretto San Siro con meno cemento rispetto all’idea originaria.

Per quanto riguarda la parte dell’attuale Meazza che verrà conservata e riutilizzata, c’è una novità che avvicina ancora di più i vertici dei due club a quelli di Palazzo Marino: dentro il rinnovato San Siro, infatti, troveranno spazio negozi, ristoranti, cinema e altre attrattive.

TAG:
San Siro slider

ultimo aggiornamento: 25-04-2020


Rezza (Iss): “Ripresa calcio difficile. Non ci sono condizioni per rischio zero”

Gilardino: “Milan, tieni Ibra. Oppure prendi Dzeko”