Social o asocial, questione di punti di vista, ad ogni modo il Milan proverà a stringere sull’uso dei social network, maggiori imputati

Social, un mondo ed uno strumento dal potere infinito e meraviglioso se sfruttato con parsimonia e la giusta intelligenza in alcuni casi. Molto spesso la comunicazione virtuale scatena polemiche che nascono fondamentalmente dall’interpretazione dei messaggi, asettici e privi di riscontro emotivo. Un problema che coinvolge il mondo dello sport in maniera fortunatamente marginale ma che travolge il mondo della quotidianità e dei rapporti tra persone comuni che nulla hanno a che vedere con l’attività agonistica. In Italia siamo freschi del caso Icardi che per due mesi si è combattuto a suon di post, in Francia invece ha tenuto banco nei mesi scorsi il caso Saint-Maximin, tanto da costare al giocatore l’etichetta di “ragazzo problematico” e di conseguenza l’interessamento da parte del Milan.

SUCCEDE ANCHE AL MILAN- Al Milan appunto, pronto a prendere provvedimenti come conseguenza del caso scatenato dal comportamento di Kessie e Bakayoko nei confronti di Acerbi al termine della partita vinta con la Lazio. In particolare, la dirigenza rossonera condivide appieno il pensiero espresso in conferenza stampa da Rino Gattuso: «Si smanetta troppo e un professionista deve usare meno possibile i social network e concentrarsi a fare un’ora di allenamento in più». Da qui l’idea di chiedere ai propri giocatori un atteggiamento più consono al ruolo ricoperto, almeno fino al termine della stagione, secondo quanto riportato da Gazzetta dello Sport.

IMPOSSIBILE VIETARE- Il Milan non vuole distrazioni extra-campo in una fase delicatissima della stagione, quello che è successo prima della gara con la Lazio (botta e risposta tra Bakayoko ed Acerbi) è stato solo l’inizio di tutta una serie di reazioni a catena che hanno portato ai misfatti del fine gara. La qualificazione alla Champions League è troppo importante ma ancora in bilico: proprio per questo, non potendo vietare a Kessie e Bakayoko e agli altri tesserati l’utilizzo dei social network, il club proverà ad imporre almeno un uso più limitato e responsabile.

Leggi su Milannews24.com

Leggi l’articolo completo
Fonte: Milan News 24