I “giganti” del Milan sfidano i “piccoletti” del Napoli: al San Paolo va in scena il duello fra tridenti d’attacco. Ibra e Rebic a caccia di altri gol pesanti.

Un attacco di “giganti” per battere il Napoli dei “piccoletti”. Stefano Pioli schiera l’artiglieria pesante per provare a superare l’ostacolo Gattuso. Come riporta La Gazzetta dello Sport, se da una parte Rino punta tutto sul “trio leggero” composto da Callejon, Mertens e Insigne, dall’altra il Milan si affida a Ibrahimovic e Rebic – coadiuvati da Calhanoglu – giocatori di una certa stazza e spesso letali sotto-porta.

Pioli Milan-Genoa Ante Rebic Milan-Juventus

Napoli-Milan, dunque, sarà anche la sfida fra tridenti offensivi. Fin qui, i rossoneri sono avanti per 20 gol a 18. Ben 10 li ha messi a segno Rebic, 5 portano la firma di Zlatan, altrettanti ne ha realizzati Calhanoglu, il quale ha messo a referto anche 3 assist. Pioli, dunque, può stare tranquillo: la sua squadra è in buone mani là davanti. L’arrivo di Ibra e l’esplosione di Rebic nel 2020 hanno fatto la differenza: ora i rossoneri hanno un attacco degno di questo nome.

Lo svedese ha portato in dote gol e intelligenza tattica, con la quale apre tanti spazi invitanti per i compagni. A beneficiarne è stato, soprattutto, Ante Rebic, che, prima del lockdown, non aveva mai segnato senza Ibrahimovic in campo. Poi ha imparato a fare anche questo, diventando il bomber della squadra milanista.

TAG:
Calhanoglu Napoli-Milan Pioli Rebic Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 12-07-2020


Verso Napoli-Milan: un solo dubbio di formazione per Pioli

Milan, Leao preziosa arma a gara in corso