Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, poco prima del Palermo Football Conference ha parlato del mancato rinnovo di Donnarumma.

L’ex direttore sportivo rossonero Massimiliano Mirabelli, ha voluto esprimere il proprio parere per quanto riguarda il mancato rinnovo di Gigio Donnarumma. A raccogliere le dichiarazioni è la redazione di Tuttomercatoweb: “Ho vinto una battaglia notevole ma poi questo non è servito a niente perché dopo quel famoso contratto c’è stata un’altra battaglia. Io cercavo di difendere i diritti della società e di non perdere un patrimonio importante senza corrispondere commissioni. Non ricordo di un giocatore così importante con un agente così importante senza aver pagato ciò che di solito si paga. Ho cercato di mettere delle regole ma poi il Milan lo ha perso ed è un peccato, innanzitutto che sia andato via, ma soprattutto a zero. Io fossi il club, dopo un danno del genere, chiuderei le porte. Poi penso a Romagnoli, con lo stesso agente, che rischia di andare via a parametro zero. Servirebbe un po’ di rispetto per le società, non solo in questo momento di crisi. Se vogliamo far sì che il pallone non si sgonfi dobbiamo mettere delle regole, le società devono essere al centro del progetto calcio.”

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma
Milanello

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


Rinnovo, Kjaer frena: “Non siamo ancora vicini”

Milan, Scaroni: “Mi auguro che San Siro accolga Gigio con serenità”