Suso-Siviglia, strada in salita: c'è distanza con il Milan

Milan-Siviglia, ancora distanza per Suso

La forbice è ampia. C’è differenza di vedute sia nella formula del trasferimento che nelle cifre. Il Milan non vuole svendere Suso.

Prosegue la trattativa tra Siviglia e Milan per il trasferimento in Spagna di Suso. La strada è in salita: i contatti tra le parti sono continui, ma c’è ancora distanza tra richiesta e offerta. Secondo quanto riportato da Sky Sport, c’è differenza di vedute per quanto che riguarda la formula dell’operazione. I vertici di via Aldo Rossi vogliono avere la certezza dell’obbligo di riscatto a fine stagione, mentre gli andalusi puntano al prestito con diritto, che diventerebbe obbligo al raggiungimento di determinate condizioni (che al momento non soddisfano la società milanista).

Suso Roma

Distanza anche nelle cifre. Il Milan è disposto a concedere un importante sconto sui 40 milioni di euro fissati dalla clausola rescissoria, ma vuole incassare almeno 28-30 milioni. L’offerta del Siviglia, però, si ferma a 20. Mancano pochi giorni alla chiusura della sessione invernale del calciomercato e bisogna accelerare. Anche perché il giocatore spinge per lasciare subito l’Italia. Sul fronte andaluso, invece, il tecnico Lopetegui ha già manifestato al d.s. Monchi la necessità dell’acquisto di un esterno offensivo. Si continua a trattare, ma servirà uno sforzo – da entrambe le parti – per arrivate alla fumata bianca.

Aggiornato il: 27-01-2020