Le parole di Mario Sconcerti sulla partita di ieri.

Sul Corriere della Sera, si sarebbe così espresso Mario Sconcerti riguardo la partita di ieri: “Il Milan ha giocato un ottimo secondo tempo nonostante i limiti di serata. Pesante non è stata l’assenza di Ibrahimovic perché è ormai raro ci sia, quanto quelle di Leao, Diaz, Kessié. Grandissimo Tonali, piccolo padrone del Milan attuale. Rebic ha giocato con intelligenza sempre e trovando il tiro una sola volta. È stato gol, quasi la perfezione. In generale la sintesi della partita è stata proprio nei pochi tiri in porta. Si è giocato di foga, cercando il disordine come limite estremo. Era nell’aria che Pioli giocasse a tre, aveva voglia di recuperare Romagnoli. Uscito Kjaer è stato molto attento a riequilibrare la squadra mettendo Tonali davanti alla difesa e Saelemaekers mezzala. Il Milan è una squadra intelligente, non migliore della Juve. Ogni tanto perde giocatori, Ibra per infortuni, Hernandez per incompletezza, Diaz e Leao per leggerezza, Kessie per distrazioni economiche e muscolari. Il Milan è molto bello quando giocano tutti bene“. 

Sandro Tonali
Sandro Tonali.
rassegna stampa

ultimo aggiornamento: 20-09-2021


Milan: dalla Francia con furore, Adli incanta la Ligue 1

Milan: non c’è più dipendenza da Ibra, ora Pioli ha i suoi uomini-gol