Ibrahimovic o Piatek? Pioli non dà indicazioni alla vigilia

Ibra o Piatek? Pioli non si sbilancia: è testa a testa

Nel corso della conferenza stampa di oggi, Stefano Pioli non ha dato indicazioni sulla formazione: sia Ibrahimovic che il polacco possono giocare.

Non ha dato indicazioni, Stefano Pioli. Ma è giusto così. Perché bisogna tenere tutti sul “chi va là”, dal primo all’ultimo componente della rosa. E allora il ballottaggio resta aperto: Ibrahimovic o Piatek? I tifosi hanno già scelto. Con ogni probabilità, anche il tecnico.

“Si è presentato bene – ha affermato Pioli parlando dello svedese – deve capire le dinamiche, i nuovi compagni e il nuovo allenatore, ma è molto attento e curioso. Sta prendendo possesso del suo spazio. Sta bene per essere un giocatore che ha giocato l’ultima partita ufficiale due mesi fa. Se è convocato vuol dire che è disponibile e avrà la possibilità di giocare”.

Krzysztof Piatek Milan Milan-Sassuolo

Ibra, dunque, potrebbe partire dal primo minuto già contro la Sampdoria, ma Piatek ha le stesse possibilità. In futuro – a meno che il mercato non porti il pistolero lontano da Milano – potranno avere anche la possibilità di giocare insieme, ma i tempi non sono ancora maturi: “Non mi sono mai fissato su un sistema di gioco – ha affermato Pioli alla vigilia del match contro i blucerchiati – tutti possono giocare insieme, quello che conta è l’equilibrio”.

Aggiornato il: 05-01-2020