Al tedesco spetterebbe una buonuscita milionaria. La trattativa prosegue: a breve Rangnick dovrebbe ufficializzare il suo addio alla Red Bull.

Ralf Rangnick al Milan, è solo questione di tempo. O meglio, di ufficialità. Che ovviamente non arriverà prima della fine dell’attuale stagione. Ma tra le parti c’è già l’accordo: i vertici del fondo Elliott e l’a.d. milanista Gazidis hanno deciso di affidare al manager tedesco non soltanto la guida della squadra, ma anche la gestione dell’intera area tecnica. Sarà lui, dunque, a occuparsi del mercato e di tutti gli aspetti legati al settore sportivo.

Ralf Rangnick Milan

Prima, però, Rangnick deve “liberarsi” dalla Red Bull, con la quale ha lavorato in questi anni ricoprendo il ruolo di responsabile dello sport e dello sviluppo calcistico. Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, l’addio dovrebbe avvenire a breve. Il professore, infatti, sarebbe molto vicino alla separazione dalla nota azienda austriaca.

Nei prossimi giorni dovrebbero essere definiti i termini della risoluzione contrattuale: a Rangnick, stando a quanto riferito sempre dalla Gazzetta dello Sport, spetterebbe una buonuscita milionaria. La trattativa tra il futuro allenatore del Milan e la Red Bull, dunque, starebbe andando avanti in maniera fluida, con il Milan che resta in attesa di notizie.

TAG:
Rangnick Red Bull

ultimo aggiornamento: 17-07-2020


Kjaer: “Giocare nel Milan è un sogno, qui mi sento a casa”

Milan-Bologna: orario, diretta tv e streaming