Donnarumma-Milan, cominciato il braccio di ferro con Raiola

Milan-Raiola, è cominciato il braccio di ferro per Donnarumma

Gigio vuole restare, ma è d’accordo con il suo agente sull’aumento dell’ingaggio. La trattativa per il rinnovo di Donnarumma è iniziata.

Doppia partita per il Milan. La prima in campo, contro lo Shmrock Rovers, la seconda dietro la “scrivania”, alle prese con il rinnovo di Donnarumma. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, i due match sono “legati”. Se i rossoneri non dovessero accedere alla fase a gironi di Europa League, infatti, potrebbero essere costretti a sacrificare un pezzo da novanta della rosa attuale e Gigio potrebbe essere tra i papabili.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Si vedrà… Una cosa è certa: il Milan “affronterà” a viso aperto Mino Raiola, e con grande ottimismo. Per quella per il prolungamento del contratto di Donnarumma è una sfida difficile ma fattibile. I vertici di via Aldo Rossi possono far leva sulla volontà del giocatore, che ha già manifestato la sua intenzione di restare a Milanello. Tuttavia, stando a quanto riferito sempre dal Corriere, la richiesta di aumento sarebbe stata concordata dallo stesso Gigio con il suo agente. Ecco, sta proprio qui l’insidia principale: la cifra del nuovo stipendio.

Non resta che trovare un compromesso, una sorta di accordo a “metà strada” tra l’attuale ingaggio di Donnarumma e la richiesta di Raiola. Una proposta tra i 7 e gli 8 milioni di euro netti a stagione potrebbe agevolare la fumata bianca, ma bisogna discuterne. Il braccio di ferro è cominciato.

Aggiornato il: 17-09-2020