Dalot, Diaz e Leao: il Milan si gode la “linea verde”. Giocate, gol, personalità: i giovani rossoneri continuano a crescere, partita dopo partita.

Brahim Diaz la sblocca, Rafa Leao blinda la partita, Diogo Dalot la chiude definitivamente. Il Milan si gode il trio ispano-portoghese, i ragazzi del ’99 che fanno sognare i tifosi. È vero, lo Sparta Praga non è un granché, ma non è questo il punto: i giovani di Pioli, ancora una volta, hanno dimostrato tutto il loro valore giocando da “grandi”.

Lo spagnolo Brahim Diaz è un concentrato di tecnica e brillantezza. Corsa, dribbling e senso del gol: un giocatore (quasi) completo che i vertici di via Aldo Rossi sperano di poter trattenere a fine stagione. Ma bisognerà convincere il Real Madrid. Così come bisognerà trattare con il Manchester United per acquistare a titolo definitivo il cartellino di Diogo Dalot, autore di un gol e un assist contro lo Sparta Praga, tra l’altro giocando da terzino sinistro (non la sua corsia preferita). E che dire di Rafael Leao, in continua crescita e ora bravo anche da prima punta. Il giovane attaccante lusitano sta maturando, al netto di qualche “pausa” di troppo durante la partita.

Rafael Leao Milan
Nella foto: Rafael Leao

Il Milan si gode il momento e i suoi “ragazzi terribili”, pedine di assoluto spessore che Stefano Pioli potrà sfruttare nel corso della stagione. Leao, con ogni probabilità, partirà dal primo minuto contro l’Udinese, mentre Diaz e Dalot dovranno sgomitare un po’ di più per ottenere una maglia da titolare stabile. Ma il mister si fida di loro.

TAG:
Brahim Diaz Diogo Dalot Milanello Rafael Leao slider

ultimo aggiornamento: 30-10-2020


Milan, rassegna stampa: ennesima prestazione super

Udinese-Milan: orario, diretta tv e streaming