Milan-Parma è finita con il risultato di 2-2. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’allenatore rossonero Pioli.

È finita con il risultato di 2-2 la partita Milan-Parma. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Pioli.

Stefano Pioli
faStefano Pioli

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “Rimane una serata storta, abbiamo qualche difficoltà, la nota stonata sono gli infortuni. Dispiace per Gabbia e Bennacer. Non abbiamo approcciato bene alla gara, siamo stati un po’ molli, poi la gara si è fatta difficile. Potevamo fare gol prima, pareggiare prima, ma abbiamo cuore e volontà, siamo riusciti a riprendere una gara difficile”.

Ha quindi proseguito: “Giochiamo sempre per vincere, abbiamo avuto le possibilità. Abbiamo lasciato poco all’avversario, ma abbiamo commesso degli errori sui gol. Nel primo tempo l’abbiamo sviluppata bene, nel secondo tempo siamo stati meno lucidi ma ci sta. Ci abbiamo messo tanto spirito, tanti giocatori dentro l’area”.

Ibrahimovic?: “Con Zlatan siamo molto forti, ma la squadra ha creato tanto anche oggi. Abbiamo riempito l’area con tanti giocatori, Rebic è più un attaccante di profondità. La squadra ha fatto bene con e senza Zlatan, questo è un aspetto importante”. Per quanto riguarda i gol presi su azione: “Bisogna anche dar merito al Parma, Corneliu ha fatto girare bene la squadra. Sul primo gol è abbastanza evidente che ci siamo schiacciati troppo senza marcare gli avversari. Non bisogna marcare gli spazi ma gli avversari. Mi aspettavo un inizio un po’ più veemente, invece abbiamo fatto fatica ad essere aggressivi. Poi però abbiamo avuto tantissime occasioni per poterla pareggiare, dispiace per gli infortuni ma ancora una volta abbiamo dimostrato tenuta mentale e caratteriale. E’ un altro passo importante per questa squadra, con assenze importanti e ulteriori infortuni”.

Per poi aggiungere: “La squadra è pronta e preparata, è stata la prima volta che ho cambiato tantissimo in Europa League, l’aspetto fisico non è stato un problema. Dispiace aver avuto qualche infortunio di troppo che ci ha tolto qualche soluzione in più”. Sulla sosta di Natale: “Qualche giorno di riposo ci sarà poi saremo chiamati a giocare tre partite. E’ una piccola sosta che ci farà bene a livello mentale”.

Mentalità: “La squadra non è uscita dal campo soddisfatta, questo è un aspetto importante che accresce la nostra autostima. Abbiamo avuto l’intensità per portare a casa un pari importante. Il Milan non va in Champions da tantissimo tempo, l’obiettivo è migliorare il campionato dell’anno scorso. Oggi non firmerei per il quinto posto, la squadra è ambiziosa, ha dimostrato di giocarsela alla pari con tutti. Nessuno ci ha messo sotto a livello di gioco. Per il secondo? L’unica cosa che firmerei è il rinnovo di contratto”.

Per quanto riguarda il mercato di gennaio: “La società sarà attenta, non credo sarà facile a gennaio migliorare la squadra, abbiamo valori importanti, ma se ci sarà da mettere qualcosa in più saremo pronti per farlo”.

ultimo aggiornamento: 13-12-2020


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Milan, solo sfortuna: Theo evita almeno il k.o.

Milan-Parma, Liverani: “Lavoriamo per far crescere tutti”