Federico Chiesa al Milan, affare possibile solo con l'inserimento di Paquetà

Milan, obiettivo Chiesa… ma solo con l’inserimento di Paquetà

Se la Fiorentina accetta il cartellino del brasiliano come contropartita tecnica, la trattativa per Federico Chiesa può decollare.

Il Milan ci prova per Federico Chiesa. Secondo le indiscrezioni, l’esterno di proprietà della Fiorentina sarebbe un pupillo del tecnico rossonero Stefano Pioli, il quale lo vorrebbe in squadra dopo averne apprezzato le qualità nelle due stagioni trascorse a Firenze. Gli uomini di mercato di via Aldo Rossi proveranno ad accontentare l’allenatore emiliano, ma non sarà facile convincere Rocco Commisso.

La Fiorentina ha fissato la valutazione di Federico Chiesa: 70 milioni di euro cash. Troppi per il Milan (probabilmente anche per gli altri club interessati al ragazzo). Come riporta Tuttosport, l’inserimento di una contropartita tecnica potrebbe cambiare la situazione. Perlomeno è quello che si augurano i dirigenti rossoneri. La società toscana, ad esempio, è da tempo sulle tracce di Lucas Paquetà, giocatore che il Milan inserirebbe volentieri nella trattativa.

Milan-Torino Lucas Paqueta Brescia-Milan
Nella foto: Lucas Paqueta

Se i viola dovessero accettare l’inserimento del cartellino del brasiliano (valutato 25 milioni di euro), allora l’affare potrebbe decollare. Per andare incontro alle richieste economiche di Commisso, i rossoneri starebbero pensando a una proposta in “stile Tonali”, ovvero un prestito molto oneroso accompagnato da un diritto o da un obbligo di riscatto.

Aggiornato il: 02-09-2020