Milan-Napoli è finita con il risultato di 0-1. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’allenatore rossonero Pioli.

È finita con il risultato di 0-1 la partita di campionato Milan-Napoli. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall’allenatore rossonero Pioli.

Stefano Pioli
Stefano Pioli

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: “È stata una partita complicata, difficile anche per le qualità dei nostri avversari. Non avevamo concesso tanto però senza costruire tanto. L’episodio del gol ha cambiato la partita. La squadra meritava il pareggio e ci ha provato fino alla fine”.

Ha quindi proseguito: “Paghiamo le assenze, si stanno protraendo da tanto tempo. Ci sono giocatori che stanno giocando tantissimo, sono cose che puoi pagare. Ma è il percorso che volevamo, volevamo essere competitivi in entrambe le competizioni. Ora arriva il momento decisivo della stagione, cercheremo di farci trovare pronti”.

Sulla sfida di giovedì: “Da domenica a giovedì qualcosa recuperi, da giovedì a domenica è difficile. Dovevamo giocare una partita più pulita, muoverci di più. Troppi errori che non ci hanno permesso di comandare la partita come volevamo”.

Gli scontri diretti con Roma e Napoli rimangono a favore: “Non è il momento di pensare a queste cose, dobbiamo pensare a recuperare energie e giocatori, ora abbiamo una partita da dentro fuori molto stimolante contro un avversario molto forte. Dovremo mettere in campo una prestazione di alto livello”.

Per poi aggiungere: “È una sconfitta che fa male per tutto. La prestazione non è stata la migliore possibile, l’espulsione di Rebic sono situazioni che non devono accadere perché l’abbiamo pagato negli ultimi minuti e magari lo pagheremo nelle prossime partite per le giornate di squalifica. Da domani mattina si pensa alla prossima partita con grande attenzione e convinzione”.

TAG:
Milan-Napoli Pioli

ultimo aggiornamento: 14-03-2021


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Milan-Napoli, Pioli a Sky: “Abbiamo perso un’occasione”

Milan, le pagelle: fantasma Leao, Dalot un disastro