L’ex dirigente rossonero, Adriano Galliani, non sarà a San Siro: il tampone a cui si è sottoposto ha dato esito negativo, ma resterà a casa in isolamento fiduciario.

“Mi piange il cuore non poter essere presente”. Lo ha dichiarato Adriano Galliani, il quale non sarà a San Siro per l’amichevole tra Milan e Monza. L’ex amministratore delegato rossonero, infatti, è stato a contatto con Silvio Berlusconi, risultato positivo al Coronavirus e attualmente ricoverato in ospedale a Milano. Galliani ha fatto il tampone e il risultato è negativo, tuttavia, come riporta La Gazzetta dello Sport, resterà a casa in isolamento fiduciario, in attesa del prossimo test in programma lunedì.

“Berlusconi? È veramente dispiaciuto anche lui – ha aggiunto l’attuale a.d. del Monza al Corriere della Serane avevamo discusso a lungo martedì al tradizionale pranzo di Arcore quando il presidente riunisce il board di Fininvest. Gli avevo portato la rosa della squadra con le faccine di tutti i giocatori. Era curioso, voleva sapere tutto. Era felicissimo di iniziare la stagione del grande sogno laddove tutti i nostri sogni già si realizzarono. Ho sentito Paolo Berlusconi poco fa, anche lui vedrà la gara da casa: ci siamo ripromessi che l’anno prossimo a San Siro torneremo. Ma in campionato stavolta”.

TAG:
Adriano Galliani Milan-Monza Silvio Berlusconi

ultimo aggiornamento: 05-09-2020


Stallo su Bakayoko: il Milan valuta le alternative

Milan-Monza, le probabili scelte di Pioli