Da Kjaer a Ibra: a loro il compito di tirare su il Milan in vista del derby e delle altre partite chiave della stagione.

Vietato abbattersi. Perché uno scivolone, in fondo, ci può stare. È stato rovinoso, questo è vero, ma non è il caso di smontare tutto. Anche perché la stagione è lunga e ci sono ancora tante gare da giocare: l’errore più grande sarebbe quello di pensare di essere arrivati al capolinea, di aver dato tutto quello che c’era da dare. No, non può essere così. Il Milan di Pioli ha dimostrato di avere carattere e personalità, di saper reagire nei momenti di difficoltà. E così dev’essere anche stavolta.

esultanza Zlatan Ibrahimovic
Nella foto: Dalot e Ibrahimovic

I giovani della rosa potranno e dovranno aggrapparsi ai leader, ai giocatori di maggiore carisma ed esperienza. Da Kjaer a Ibrahimovic e Mandzukic: di certo a Milanello non mancano le figure di riferimento. A loro il compito di trascinare la squadra in vista del derby e delle altre partite chiave della stagione.

TAG:
Ibrahimovic Kjaer Milanello

ultimo aggiornamento: 14-02-2021


Dalot delude ancora: il tempo delle seconde chance è scaduto

Spezia-Milan, Borghi (DAZN): “Milan stanco, ha speso tanto”