Il centrocampista ivoriano, Franck Kessié, sta avendo problemi nell’organizzazione del rientro in Italia. Ma dal Milan fanno sapere che non c’è preoccupazione.

Entro giovedì 23 aprile i giocatori del Milan che avevano lasciato l’Italia a causa dell’emergenza Coronavirus dovranno rientrare. Il club di via Aldo Rossi, dunque, ha fissato la dead line. Sono già tornati Calhanoglu, Kjaer, Begovic, Saelemaekers, Leao e Bennacer, i quali pronti per cominciare le due settimane di quarantena. Anche Castillejo, Paquetà, Rebic e Krunic sono ormai prossimi al rientro. Il centrocampista, Franck Kessié, invece, volato in Costa D’Avorio, sta avendo delle difficoltà a organizzare il viaggio di ritorno. Pare, infatti, che il calciatore non sia ancora riuscito a trovare un volo disponibile.

Massara Inter-Milan Zlatan Ibrahimovic Cagliari-Milan
Nella foto: Zlatan Ibrahimovic

Tuttavia, come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, il Milan fa sapere che non c’è preoccupazione, né ci sarebbero conseguenze, in caso di eventuale ritardo. Rossoneri che attendono anche il rientro di Zlatan Ibrahimovic. A quanto risulta, però, l’attaccante – che al momento si trova in Svezia, per la precisione a Stoccolma, con la famiglia – prima di tornare a Milano vorrebbe avere la certezza che ci sia il via libera per la ripresa degli allenamenti. In caso contrario, preferirebbe rimandare il volo e continuare a lavorare in patria.

TAG:
Franck Kessié Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 21-04-2020


André Silva: “Ci sono molte ragioni per restare all’Eintracht”

Krunic: “Speriamo di tornare presto in campo. Dobbiamo dare il massimo”