Kessié: "Sto bene al Milan, resto fino alla fine del contratto"

Kessié: “Sto bene al Milan, resto fino alla fine del contratto”

Intervista del giovane ivoriano a Sky: “Vogliamo fare il tornare il Milan in Champions League, ai massimi livelli dove merita di essere”.

Il centrocampista del Milan, Franck Kessié, ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport dopo la vittoria contro il Parma. Ecco le sue dichiarazioni: “Durante la sosta abbiamo lavorato sempre. Abbiamo fatto quello che ha detto il mister e abbiamo seguito bene il lavoro fisico che ci ha affidato il preparatore: ora si vedono i risultati. Abbiamo vinto con le grandi squadre perché il Milan è una grande squadra”.

“Dobbiamo cercare di rimanere concentrati – ha aggiunto il giocatore ivoriano – e continuare questo momento positivo fino alla fine. Quinto posto? Tutto è possibile. Dobbiamo dare sempre il massimo e fare punti in tutte le partite senza pensare alla Roma. Tutti si impegnano, quelli che giocano e quelli che entrano con determinazione dalla panchina”.

Massara Inter-Milan Zlatan Ibrahimovic Cagliari-Milan

Kessié: “Ibrahimovic è un grande campione”

Si parla anche di Calhanoglu e Ibrahimovic: “Ho un bel rapporto con tutta la squadra, rido e scherzo con tutti. Sono molto contento per Hakan, sta tornando ai livelli visti in Germania. Ibra è un grandissimo campione e ha portato tanta esperienza in squadra. Quando sei vicino a lui è capace di aiutarti. I giornalisti dicevano che sarei potuto partire ma né io né la società avevamo questa volontà. Io rimarrò qua fino alla fine del mio contratto perché sto molto bene”.

Una considerazione sul rapporto con Stefano Pioli: “Quando arriva un allenatore bisogna cercare di capire quale potrebbe essere il rapporto – ha affermato Kessié – all’inizio è stato un po’ più complicato, però ora il rapporto è positivo. Mi ha spiegato quello che devo fare in campo anche perché con Gattuso c’erano altre richieste. Avevo bisogno di un po’ di tempo per capire cosa voleva il mister”.

Contro il Parma il centrocampista rossonero ha messo a segno il suo terzo gol consecutivo: “Ieri è stato il gol più bello della mia carriera fino ad ora. Adesso devo fare ancora di più. Sono cresciuto tanto e ho passato molto tempo qua, è normale che ora sia diventato un giocatore serio, che deve dare l’esempio. Vogliamo fare il tornare il Milan in Champions League, ai massimi livelli dove merita di essere. Lo vuole tutta la squadra”.

Aggiornato il: 16-07-2020