Le parole dell’allenatore bianconero in vista della partita di campionato contro il Milan.

Serie A, Milan-Juventus: alla vigilia del match in programma a San Siro, valido per la 16esima giornata di campionato, l’allenatore bianconero Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

serie A
serie A

In videoconferenza ha spiegato: “Sì, è una grande partita. Lo è sempre stata, con un fascino particolare, lo era quando la giocavo da calciatore, lo sarà anche oggi da allenatore. Detto ciò non credo che sia ancora decisiva. Importante sì, ma non decisiva per il proseguimento del campionato”.

Ha quindi proseguito: “Paulo sarà della partita salvo imprevisti. Ha avuto un po’ di febbre ieri, ma senza imprevisti dovrebbe esserci. Morata non so ancora quando tornerà, sta facendo fisioterapia e viene monitorato giorno per giorno. Forse con il Sassuolo, ma non ho ancora certezze. Rabiot ha scontato le sue… squalifiche. Arthur sta molto meglio: la botta con l’Atalanta aveva provocato un versamento e quindi c’è voluto molto più tempo per recuperarlo”.

Sul Milan: “Dieci anni di vita e di carriera, tanti trofei. Logico che per me è speciale, anche perché ho bellissimi ricordi. Adesso c’è solo Paolo (Maldini), in società rispetto ai miei tempi è cambiato un po’ tutto, ma resta speciale, affasciante e stupenda da giocare”.

Ronaldo dipendenza: “Ha fatto molti più gol di tutti gli altri perché è Ronaldo e perché siamo riusciti fin dall’inizio a a sfruttare le sue caratteristiche per cercare di portarlo a essere decisivo e lucido negli ultimi trenta metri, credo che sia stata una buona cosa, anche il fatto di farlo stancare un po’ meno nella fase di riconquista. Certo che è decisivo e crea una dipendenza: era lo stesso nel Real, nel Manchester o nella Nazionale. Stiamo parando un fuoriclasse assoluto”.

Ibra dipendenza: “Il Milan non soffre l’assenza di Ibra perché ha un bel gruppo e ha giocatori come Leao e Rebic che riescono bene a farne le veci”. Sulla classifica ha poi aggiunto: “La classifica rispecchia i valori del campionato, il Milan è meritatamente in testa. Noi dobbiamo vincere partita dopo partita per risalire la classifica. Poi, in base a quanto fatto in questi mesi, vedremo ad aprile in che posizione saremo”.

TAG:
Andrea Pirlo Milan-Juventus

ultimo aggiornamento: 05-01-2021


Verso Milan-Juventus: Pioli in conferenza stampa

Covid, anche Cuadrado positivo