Un video per condividere i valori del Club, contro ogni forma di intolleranza e discriminazione.

Tutti noi al Milan siamo consapevoli di non potere sperare di risolvere da soli un problema come il razzismo nella nostra società, o anche solamente nel mondo del calcio. Tuttavia, siamo convinti di avere la responsabilità di continuare a diffondere messaggi di speranza e ottimismo, riconoscendo che ogni piccola azione, l’atteggiamento quotidiano di ogni individuo e il nostro esempio, possa contribuire a un positivo cambiamento.

Abbiamo costantemente ribadito il nostro impegno come Club per guidare il cambiamento, contro ogni forma di discriminazione: il video che vedrete è un’ulteriore iniziativa del nostro più ampio programma RespAct, che mira a diffondere una serie di valori fondamentali nell’affrontare la disuguaglianza e l’intolleranza: la forza di una squadra, che si sente una famiglia, insieme ai propri sostenitori, con la convinzione che la solidarietà e l’unità siano le uniche vie per contrastare l’odio e la negatività di una minoranza.

Il video è stato girato alcuni mesi fa, ma oggi ci sembra un momento appropriato per condividerlo con tutti, non solo come reazione ai recenti episodi che hanno coinvolto i nostri giocatori, ma perché sia chiaro ed evidente che questi messaggi rimangono sempre  necessari e importanti.

Vogliamo dunque dedicare il nostro pensiero di vicinanza a Tiémoué, Franck, Mike, Misa, Agata, Marcus, Bukayo, Raheem, Nadia e a tutti gli altri giocatori e giocatrici vittime di abusi e intolleranze, che non meritano altro che la nostra stima e il nostro rispetto. Siamo con voi e vi assicuriamo che non ci fermeremo.

Ivan Gazidis

Fonte: acmilan.com.

Milanello

ultimo aggiornamento: 23-09-2021


Milan-Venezia: l’11 schierato da Pioli è il più giovane della Serie A

Insulti razzisti a Maignan: individuato il tifoso, non entrerà più allo stadio