Problema ai flessori per Kjaer, contrattura al polpaccio per il centrale argentino: la situazione dei due difensori (e di Calhanoglu) verrà monitorata nei prossimi giorni.

Arrivano le prime notizie da Milanello sull’infortunio di Simon Kjaer, costretto a lasciare il campo nel primo tempo della gara contro il Torino. Il difensore danese ha accusato un problema ai muscoli flessori della coscia sinistra: l’entità del danno verrà valutata domani dopo la risonanza. La presenza del giocatore nell’anticipo di sabato 22 febbraio sul campo della Fiorentina è a rischio.

Simon Kjaer
Nella foto: il difensore rossonero Simon Kjaer

In dubbio anche Mateo Musacchio, il quale, chiamato da Pioli per sostituire proprio Kjaer, ha chiesto e ottenuto di non scendere in campo. Il centrale argentino, durante il riscaldamento, ha avvertito una contrattura al polpaccio destro: dopo aver sostenuto in mattinata le cure del caso, domani sarà effettuata una nuova valutazione clinico-strumentale. Da stabilire ancora anche i tempi di recupero di Hakan Calhanoglu, fermo ai box per una lesione al muscolo ileopsoas destro. La speranza di Pioli è che il dieci rossonero possa tornare in fretta, ma c’è il rischio che possa restare fuori per oltre venti giorni. Nei prossimi giorni si avrà un quadro più chiaro della situazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chi è Matteo Gabbia, talentuoso difensore del Milan

Ds Eintracht: “Silva-Rebic? Operazioni che si possono scollegare”