Non ci sono novità, ma potrebbero arrivare a breve. Il Milan vuole trattenere sia Donnarumma che Ibrahimovic e Calhanoglu. Ma non sarà facile.

“Ogni settimana è buona. I contatti ci sono, la chiarezza è estrema”. Lo ha dichiarato Paolo Maldini, nel pre-partita di Milan-Lille, parlando dei rinnovi dei giocatori in scadenza nel 2021. “Andiamo avanti sulle varie trattative – ha aggiunto il direttore tecnico rossonero ai microfoni di Sky Sport – non c’è una settimana che può essere migliore delle altre”.

Il tempo stringe ma, come ha ammesso proprio da Maldini, ogni momento può essere quello buono per la fumata bianca. Per Donnarumma bisognerà convincere soprattutto Mino Raiola, il quale, nei giorni scorsi, ha avuto un primo contatto con i vertici di via Aldo Rossi. Si tratta soprattutto sull’entità della clausola rescissoria da inserire nel nuovo contratto di Gigio.

Complicata anche la questione Calhanoglu, alla luce delle richieste – giudicate troppo alte dai dirigenti rossoneri – del manager del giocatore turco. Sulle tracce del dieci milanista ci sono Manchester United e Inter: il suo futuro al Milan è tutt’altro che certo.

Zlatan Ibrahimovic
Nella foto: Zlatan Ibrahimovic

Tra i campioni in scadenza c’è anche Ibrahimovic. “In tempi non sospetti – ha affermato Maldini – ho detto che i calciatori in scadenza non erano solo Donnarumma e Calhanoglu. Io ho giocato fino a 41 anni, ognuno è diverso dagli altri ed Ibra è speciale”. In questo caso, più che con Raiola bisognerà discuterne a quattr’occhi proprio con lo svedese.

Dopo la gara di campionato contro l’Hellas Verona, in programma domenica 8 novembre a San Siro (fischio d’inizio alle 20.45), ci sarà la sosta per le Nazionali. Chissà che non possa essere il momento giusto per le definire le varie situazioni in sospeso.

TAG:
calciomercato Donnarumma Hakan Calhanoglu Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 06-11-2020


Non solo il Manchester: anche l’Inter pensa a Calhanoglu

Marani: “Piano con le critiche al Milan. Ma non è da Scudetto”