Calhanoglu sempre più leader tecnico di questo Milan

Milan, il leader tecnico è Calhaoglu

Decisivo a Lecce con i suoi assist e le sue giocate sempre preziose: Hakan Calhanoglu è ormai un pilastro della squadra di Stefano Pioli.

Prima l’assist dalla destra per Castillejo, poi il lancio illuminante che mette Rebic a tu per tu col portiere avversario; in mezzo il tiro respinto corto da Gabriel e ribadito in rete da Bonaventura e il cambio di gioco che innesca l’azione del definitivo 4-1 di Leao. C’è lo zampino di Calhanoglu in tutti e quattro i gol con cui il Milan ha steso il Lecce al “Via del Mare”

Gli è mancata solo la rete personale, ma poco importa: la prestazione del dieci rossonero è stata da applausi. Incontenibile in ogni zona del campo, ispirato palla al piede e determinato in fase di non possesso: il turco non ha dato punti di riferimento agli avversari, partendo largo a sinistra per poi accentrarsi o svariare sul fronte opposto. Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, la libertà di movimento e di pensiero di Hakan Calhanoglu ha letteralmente disorientato il Lecce. Il classe ’94 è sempre più leader tecnico di questo Milan, e Pioli lo sa bene.

“Ha una grande qualità palla al piede – ha dichiarato Samu Castillejo al termine del match – lavora tantissimo, è un giocatore completo e ha tutto per essere un top player in questo Milan”. La squadra si fida di Hakan.

Aggiornato il: 23-06-2020