Secondo La Gazzetta dello Sport, Ibrahimovic sarebbe disposto a ridursi lo stipendio pur di restare in rossoneri. I prossimi giorni saranno decisivi.

Nella giornata di ieri, Zlatan Ibrahimovic (in compagnia di Gigio Donnarumma) è volato a Montecarlo per fare il punto della situazione con Mino Raiola, incontro che ha fatto da prologo a quello che si terrà a Milano – probabilmente la prossima settimana – tra lo stesso agente e i dirigenti rossoneri.

Mino Raiola Dumfries
Nella foto: Mino Raiola

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, pare che Ibra sia disposto a ridursi lo stipendio pur di restare al Milan. Il mancato arrivo di Ralf Rangnick e la conferma di Stefano Pioli fino al 2022 ha rimescolato le carte. Zlatan ha un ottimo rapporto con l’attuale tecnico e gli piace il suo ruolo da leader. Stando a quanto riferito dalla rosea, i vertici di via Aldo Rossi potrebbero offrire al giocatore un “contratto modulato”, a seconda dei risultati ottenuti a fine stagione.

In via Aldo Rossi c’è grande ottimismo. Pioli ha chiesto personalmente la conferma di Ibrahimovic, pedina fondamentale nello scacchiere del mister emiliano. I prossimi giorni potrebbero essere quelli decisivi. Una cosa è certa: al Milan o altrove, lo svedese continuerà a giocare.

TAG:
calciomercato Mino Raiola Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 26-07-2020


Ibrahimovic-Donnarumma, blitz a casa Raiola per il futuro

Milenkovic in pole per la difesa: Pioli lo conosce bene