Lo svedese sarebbe disposto a restare ma solo con una squadra competitiva in grado di competere per un posto in Champions. Ibrahimovic vuole garanzie.

Il futuro di Zlatan Ibrahimovic tiene banco a Casa Milan. L’attaccante è ancora in Svezia – a Stoccolma – con la famiglia e attende di tornare in Italia per riprendere gli allenamenti. Ma il fuoriclasse rossonero non ha ancora preso una decisione per la prossima stagione. Ha il contratto in scadenza a giugno, ma non ha ancora discusso con i vertici di via Aldo Rossi. Lo farà, molto probabilmente, nelle prossime settimane, quando avrà la possibilità di incontrare l’amministratore delegato Ivan Gazidis.

Brocchi Fiorentina-Milan Raiola champions Ibrahimovic Milan-Sampdoria
Fonte foto: acmilan.com

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, Ibrahimovic sarebbe disposto a prolungare il suo accordo con il Milan, ma a una condizione. Il campione milanista sa che sta vivendo gli ultimi mesi da giocatore e per rimanere in rossonero vorrebbe una squadra competitiva per chiudere nel migliore dei modi la sua carriera, ovvero con il piazzamento in Champions League. Ibra, dunque, chiede garanzie. Da capire, ovviamente, le intenzioni della società milanista, che potrebbe decidere di non rinnovare il contratto del centravanti svedese, considerata anche la sua età (Zlatan compirà 39 anni il prossimo 3 ottobre).

TAG:
calciomercato Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 17-04-2020


Spadafora: “Ripresa sport? Prossime settimane fondamentali”

Nuovo San Siro, Milan e Inter portano avanti il progetto