Dopo il brasiliano Leo Duarte, anche Ibrahimovic è risultato positivo al tampone sul Coronavirus. Non ci sono altri giocatori del Milan contagiati.

“AC Milan comunica che Zlatan Ibrahimovic è risultato positivo al tampone effettuato per la partita odierna, Milan-Bodø/Glimt. Informate le autorità sanitarie competenti, il giocatore è stato prontamente posto in quarantena a domicilio”. La società rossonera ha ufficializzato la positività di Ibra al Coronavirus, annuncio che arriva il giorno dopo la notizia su Leo Duarte. Ora la coperta è davvero corta, soprattutto in Europa League, vista la squalifica di Ante Rebic (il croato salterà anche l’eventuale playoff).

Per “fortuna”, non ci sono altri giocatori contagiati: “Tutti gli altri tamponi effettuati sul gruppo squadra – ha confermato il club di via Aldo Rossi – sono risultati negativi”. Questa è una buona notizia, considerato che il Milan dovrà giocare tante partite nei prossimi dieci giorni.

Raiola Alessio Romagnoli Milan
Nella foto: Alessio Romagnoli

Tra positivi al Covid (Duarte e Ibrahimovic), infortunati (Romagnoli, Musacchio e Conti), squalificati (Rebic) e calciatori in ritardo di condizione e quindi indisponibili (Rafael Leao), Stefano Pioli dovrà affrontare il Bodo/Glimt nel terzo turno preliminare di Europa League con gli uomini contati. Ora l’emergenza è totale: sarà un vero e proprio esame per il Milan, che dovrà dimostrare di essere più forte anche delle assenze e della sfortuna.

TAG:
coronavirus Covid-19 Zlatan Ibrahimovic

ultimo aggiornamento: 24-09-2020


Milan-Bodo/Glimt: i convocati di Pioli

Ibra: “Nessun sintomo. Il Covid mi ha sfidato: cattiva idea”