Milan, i nodi da sciogliere prima di pensare al mercato

Milan, i nodi da sciogliere prima di pensare al mercato

Dalla scelta dell’allenatore al futuro di Maldini e Ibrahimovic: per Gazidis e il Milan si preannunciano mesi complicati. L’a.d. avrà un ruolo chiave.

Ci sarà modo e tempo, per il Milan, per concentrarsi sul mercato estivo. Come riporta il Corriere della Sera, infatti, prima di pensare alla campagna acquisti, i vertici di via Aldo Rossi, o meglio, l’amministratore delegato Ivan Gazidis dovrà risolvere alcune questioni piuttosto importanti e delicate. La prima riguarda la scelta dell’allenatore, scelta che potrebbe condizionare il futuro nel club di Paolo Maldini (altro nodo da sciogliere). Infine, il manager sudafricano dovrà pensare a Zlatan Ibtrahimovic e al suo contratto in scadenza il prossimo 30 giugno.

Paolo Maldini Zaccheroni
Nella foto: il d.t. rossonero Paolo Maldini

Per quanto riguarda la panchina, il primo nome sulla lista è ovviamente quello di Ralf Rangnick. Il tedesco potrebbe approdare a Milanello con il doppio (e inedito!) ruolo di mister e responsabile dell’area sportiva. Il sempre più probabile arrivo del professore sancirebbe l’addio di Maldini, che non accetterebbe un ridimensionamento della sua posizione. E se Paolo dovesse lasciare la società rossonera, anche Ibrahimovic potrebbe seguirlo. Insomma, per Gazidis non saranno mesi semplici. Il Milan si avvia verso l’ennesima rivoluzione – societaria e tecnica – con l’a.d. che avrà un ruolo determinante.

Aggiornato il: 22-05-2020