Le parti devono ancora incontrarsi per definire i dettagli, ma la situazione è ormai delineata: sarà Rangnick a guidare il Milan nella prossima stagione.

Il Milan ha preso una decisione: nella prossima stagione sarà Rangnick a prendere in mano le redini della squadra. Campo ma non solo: il tedesco arriverà nella doppia veste di allenatore e dirigente. Il professore, dunque, guiderà i rossoneri dalla panchina, ma si occuperà anche del mercato e di tutti gli aspetti che riguardano la parte sportiva. Insomma, un manager “all’inglese”, una figura professionale mai vista prima in Italia.

Rangnick Elliott Ivan Gazidis Milan Allegri
Nella foto: l’a.d. rossonero Ivan Gazidis

Mancano ancora le firme sul contratto, ma la scelta è stata fatta. Come riporta il quotidiano Tuttosport, l’amministratore delegato Ivan Gazidis va dritto su Rangnick, l’uomo scelto dal fondo Elliott per guidare l’ennesima rivoluzione rossonera. È stato Gordon Singer in persona, infatti, a rimanere impressionato dal modo di fare e da ciò che gli ha prospettato il tedesco, il quale ha l’intenzione di portare al Milan una serie di giocatori giovani, ma dall’altissimo potenziale. Va messo ancora tutto nero su bianco (Rangnick e i vertici di via Aldo Rossi si incontreranno non appena sarà possibile), ma la strada è tracciata: il professore prenderà il posto di Stefano Pioli a Milanello e di Paolo Maldini a Casa Milan.

TAG:
Elliott Gazidis Gordon Singer Maldini Rangnick

ultimo aggiornamento: 02-06-2020


Calhanoglu esalta Ibra: “È la nostra stella”

Inzaghi: “Milan? Visto cos’è successo agli allenatori venuti dopo di me”