Ingaggio ma non solo: Gigio Donnarumma e Raiola chiedono garanzie sul progetto. Nelle prossime settimane Gazidis incontrerà i due.

Non solo Ibrahimovic: in casa Milan tiene banco anche il futuro di Gianluigi Donnarumma. A differenza dello svedese, il contratto di Gigio scadrà nel 2021 (e non il prossimo giugno), ma i vertici di via Aldo Rossi dovranno comunque affrontare la questione già nei prossimi mesi per scongiurare il rischio di perdere il giocatore a parametro zero tra un anno. Il danno economico e di immagine, infatti, sarebbe incalcolabile.

Luis Maximiano Reina Gianluigi Donnarumma

Il rinnovo (o la cessione) di Donnarumma, dunque, è una delle priorità dell’a.d. milanista Ivan Gazidis, il quale incontrerà nelle prossime settimane il manager del ragazzo, il noto agente Mino Raiola. Secondo quanto riportato dal quotidiano Tuttosport, Gigio e il suo procuratore, oltre a un ingaggio importante (attualmente il giovane portiere guadagna 6 milioni di euro netti a stagione), chiedono anche un progetto solido e convincente. Per entrambi, la presenza di Paolo Maldini era una garanzia, ma l’addio a fine stagione dell’attuale responsible dell’area tecnica rossonera sembra ormai già scritto. Gazidis, dunque, dovrà usare argomenti piuttosto persuasivi per convincere i due a prolungare il contratto. In caso contrario, il Milan sarà costretto a vendere subito Donnarumma.

TAG:
calciomercato Donnarumma Mino Raiola

ultimo aggiornamento: 13-05-2020


Nel Milan di Elliott non c’è spazio per le bandiere

La Russa a Spadafora: “Così la A si rifermerà dopo due settimane”