Milan, la coperta a centrocampo è cortissima: la situazione

Milan, coperta corta a centrocampo

Due soli punti fermi (Kessié e Bennacer), tante incertezze: il centrocampo del Milan è tutto da costruire. Il problema è tecnico e numerico.

Il Milan ha la necessità di rinforzare (e rimpolpare) il centrocampo. Al momento, infatti, gli unici due punti fermi della squadra, come evidenzia La Gazzetta dello Sport, sono Franck Kessié e Ismael Bennacer. Per il resto, la coperta è davvero corta.

Tiemoue Bakayoko
Nella foto: Tiemoue Bakayoko

Giacomo Bonaventura e Lucas Biglia hanno già lasciato il club dopo la scadenza dei rispettivi contratti, mentre Rade Krunic e Lucas Paquetà sono in bilico. Il bosniaco è finito nel mirino del Torino (Marco Giampaolo avrebbe chiesto il suo acquisto), mentre il brasiliano piace alla Fiorentina, con il Milan che vorrebbe inserirlo nell’affare Milenkovic (non sarà facile). Maldini e Massara, dunque, dovranno intervenire pesantemente sul reparto di centrocampo, con acquisti mirati e funzionali al gioco di Stefano Pioli.

Un solo rinforzo potrebbe non bastare. In cima alla lista c’è Tiemoue Bakayoko, che spinge per tornare al Milan. Le richieste del Chelsea, però, al momento frenano la trattativa. Agli uomini di mercato di via Aldo Rossi piace anche il giovane Florentino Luis del Benfica, ma il portoghese potrebbe prolungare il suo contratto con il club di Lisbona. Infine, occhio all’ex Matteo Pessina.

Aggiornato il: 16-08-2020