Milan, la fascia destra non decolla: Calabria e Conti non convincono

Milan, la fascia destra non decolla: Calabria e Conti non convincono

Da una parte Theo Hernandez, padrone delle corsia mancina, dall’altra Calabria e Conti, spesso deludenti e insufficienti: il Milan ha un problema a destra.

Il Milan, sul binario di sinistra, può contare su un campione come Theo Hernandez, idolo dei tifosi e punto di riferimento della squadra. Sulla corsia opposta, invece, le cose non vanno altrettanto bene. Come evidenzia La Gazzetta dello Sport, Calabria e Conti non hanno mai convinto.

derby Andrea Conti Milan
Nella foto: il terzino rossonero Andrea Conti

Davide e Andrea si sono alternati per tutta la stagione: il primo era titolare fisso con Giampaolo, mentre il secondo ha trovato più spazio con l’arrivo di Stefano Pioli sulla panchina rossonera, scavalcando il collega di squadra nelle gerarchie. Quando il campionato si è interrotto il titolare era proprio Conti, ma la situazione non è ancora non del tutto definita. Basta dare uno sguardo alle statistiche: Calabria ha giocato 1.043 minuti, Conti 1.248. Per entrambi si parla di sedici presenze, anche se l’ex atalantino è partito titolare tre volte in più.

La fascia destra, dunque, non ha ancora un padrone. Sia Calabria che Conti hanno avuto un rendimento ben al di sotto della sufficienza. Per loro parla la media voto: 5.56 per Andrea, 5.26 per Davide. Numeri tutt’altro che positivi, ma ancora ribaltabili. Entrambi, infatti, hanno le qualità per vivere un finale di stagione da protagonisti.

Aggiornato il: 16-04-2020