Solo sconfitte contro le prime cinque squadre del campionato. Il Milan non ha più nulla di “grande”. E la classifica piange.

Altro giro, altro big match perso. E di nuovo malamente. Dopo la clamorosa batosta di Bergamo (5-0 per l’Atalanta), il Milan si becca quattro schiaffi dall’Inter (in quarantacinque minuti), sprofondando mestamente all’ottavo posto. In questa stagione i rossoneri hanno rimediato solo sconfitte contro le prime cinque della classe. Doppio k.o. nel derby, 2-1 per la Roma all’Olimpico, stesso risultato con la Lazio ma a San Siro, 1-0 con la Juventus allo “Stadium”.

Inter-Milan Berlusconi Daniel Maldini Musacchio Berlusconi Matías Viña Kobe Bryant Florentino Luis Bennacer Matty Cash Antonee Robinson Caldara Scamacca Becir Omeragic Atalanta-Milan Rebic serginho Paquetà Castrovilli Milan-Sassuolo Caldara Milanello tifosi Milan Ricardo Rodriguez Todibo Xhaka Paquetà maglia Milan Ibrahimovic

Sei gare, diciotto punti a disposizione, neanche un misero pareggio. Il piatto piange (a dirotto), così come la classifica, ora di nuovo pessima. Questo Milan ha ben poco di “grande”. È una nobile decaduta, un parente lontanissimo del club abituato a dominare a vincere tanto in Italia quanto in Europa. Difficilmente il quadro migliorerà in questo campionato, ma nel calcio mai dire mai. Il Milan ospiterà la Juve in Coppa Italia nei prossimi giorni, l’occasione giusta per provare a sbloccarsi. Ma contro i Campioni d’Italia non sarà certo un’impresa semplice. Anche perché il fattore San Siro non sembra avere più il peso di un tempo.

Nel dettaglio i risultati con le big di Serie A

Milan-Inter 0-2
Roma-Milan 2-1
Milan-Lazio 1-2
Juventus-Milan 1-0
Atalanta-Milan 5-0
Inter-Milan 4-2

TAG:
Milan

ultimo aggiornamento: 10-02-2020


Ibrahimovic: “La mia esultanza? Un bel momento”

Milan, sette punti in meno rispetto allo scorso anno