Il Milan andrà avanti senza apportare rivoluzioni. In questo momento sperimentare costituirebbe un rischio troppo grande da sopportare.

In pochi mesi il quadro è radicalmente mutato per il Milan. Se all’inizio del 2021 partiva con l’obiettivo di laurearsi campione d’Italia, i rossoneri sono scesi ora al quinto posto, sebbene alla pari con Juventus e Napoli, e in cinque giornate dovrà ritrovare il guizzo per la zampata finale. Tutto ciò senza apportare rivoluzioni, perché non è il momento di sperimentare e Pioli ha fatto della stabilità tattica un punto cardine per la crescita della squadra. 

Stefano Pioli
Stefano Pioli

TAG:
Milanello rassegna stampa

ultimo aggiornamento: 30-04-2021


Gazzetta – Ibra e Milan da volata all’esame Super Pippo

Milan, serve brillantezza: carichi leggeri per non appesantire le gambe