Milan, avanti con Rangnick ma... senza "disturbare" Pioli

Milan, avanti con Rangnick ma… senza “disturbare” Pioli

Il Milan porta avanti i discorsi con Rangnick, ma nel frattempo sostiene l’attuale allenatore, impegnato in una complicata corsa all’Europa.

Avanti con Rangnick, ma senza “disturbare” Pioli. Il Milan ha le idee chiare: il professore guiderà la squadra nella prossima stagione, ma ora bisogna sostenere l’attuale allenatore, che può ancora portare il club in Europa. L’amministratore delegato Ivan Gazidis, presentatosi ieri a Milanello per assistere all’allenamento dei rossoneri, ha ribadito la sua stima nei confronti del tecnico emiliano, il quale, nei prossimi due mesi, dovrà pensare alla sua mission europea senza badare ai rumors.

Spalletti Stefano Pioli derby Milan Rangnick
Nella foto: Stefano Pioli

Detto questo, il Milan è già proiettato verso il futuro. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l’intesa con Rangnick è stata raggiunta ormai da tempo: già da mesi, infatti, si parla di un accordo triennale (con un budget per il mercato da 75 milioni di euro più la metà degli introiti delle cessioni), ma non è ancora giunto il momento dell’ufficialità. Perché il Milan, come detto, non vuole disturbare l’operato di Pioli.

In attesa di passare alla “fase operativa”, Rangnick – che ha dato il suo ok all’acquisto a costo zero del giovane terzino Pierre Kalulu – è in continuo contatto con il responsabile dello scouting del Milan, Geoffrey Moncada, ma deve attendere almeno un altro mese prima di prendere in mano le redini dell’area sportiva. Pioli e la squadra, infatti, sono ancora in corsa per un posto in Europa League.

Aggiornato il: 20-06-2020