Milan-Atletico Madrid è finita con il risultato di 1-2. Ecco quanto dichiarato nel post gara dall ex arbitro Graziano Cesari.

È finita con il risultato di 1-2 la partita di Champions League tra Milan e Atletico Madrid. Un match particolarmente atteso, con i rossoneri che hanno sbloccato il risultato attorno al 20′ grazie alla rete di Leao. Ecco quanto dichiarato nel post partita dall’ ex arbitro Graziano Cesari.

Intervenuto ai microfoni di Mediaset, analizzando gli episodi da moviola, ha dichiarato: “Voto 4 a Çakir e 4 al Var. Lemar ha la mano sinistra aperta per accompagnare meglio il pallone. Il giocatore lo vuole toccare con la mano per indirizzarlo in una posizione migliore, poi il pallone va sulla mano di Kalulu. Il primo fallo è di Lemar: c’è un errore del direttore di gara, che non vede bene la situazione, e poi l’errore clamoroso del collega al Var. L’espulsione? Ho molto dubbi sul secondo fallo di Kessie. L’intervento è sicuramente sbagliato, ma nella tempistica, non c’è un’imprudenza, non c’è una vigoria sproporzionata. La difformità di giudizio non mi sta bene. Quando Leao prende la traversa, è Çakir a fischiare il fuorigioco – che non c’era – non l’assistente”.

San Siro
Nella foto: lo stadio San Siro
Milanello

ultimo aggiornamento: 28-09-2021


Pioli a Sky: “In 11 contro 11 abbiamo giocato nettamente meglio”

Leao a Sky: “Siamo delusi, cresciamo da questi errori”