Milan, a San Siro il primo gol è quasi sempre della squadra avversaria

Milan, a San Siro il primo gol è quasi sempre della squadra avversaria

Domenica prossima si disputerà il derby Inter – Milan e per i rossoneri, a differenza delle aspettative, il fattore campo potrebbe rivelarsi un nemico in più.

Domenica 9 febbraio Inter e Milan scenderanno in campo in vista del derby, in programma per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A. Una partita che attirerà gli occhi di tutti gli amanti del calcio che non vedono l’ora di assistere ad uno dei match più attesi dell’anno.

Lega Serie A Ante Rebic diego laxalt Rebic Paquetà ricardo rodriguez Rebic Stefano Pioli Kessié nuovo San Siro Milan-Sassuolo

L’Inter, seconda in classifica, è alla ricerca di punti per mantenere viva la lotta scudetto, dal suo canto il Milan deve cercare di mettere una pietra sopra ad un girone d’andata non proprio rose e fiori, con l’intento di riuscire a conquistare più punti possibili al fine di arrivare a fine campionato con un buon piazzamento in classifica.

Dando un’occhiata alle partite di questa stagione, non si può fare a meno di notare come dallo scorso 31 ottobre, Milan-Spal 1-0, il Milan non passa in vantaggio a San Siro contro le varie squadre avversarie che si sono succedute sul campo di San Siro. La formazione rossonera ha disputato 11 partite sul proprio campo, fino a questo momento in stagione e per ben sei volte contro cinque, il primo gol è stato segnato dalla squadra avversaria. È quanto successo in occasione delle partite contro Inter, Fiorentina, Lazio, Napoli, Udinese e Verona.

Segnare il primo gol a San Siro, d’altronde, crea entusiasmo e questo si rivela essere un fattore stranamente a sfavore dei rossoneri. Solo in due casi il Milan ha segnato per primo, vincendo la partita nel corso di questa stagione: contro il Brescia il 31 agosto e contro la Spal il 31 ottobre. A questo punto non resta che vedere come proseguirà il resto del campionato, con mister Pioli e lo staff tecnico che sicuramente continueranno a lavorare sodo.

Aggiornato il: 04-02-2020