La posizione di Stefano Pioli è in bilico: a fine stagione il Milan potrebbe decidere di affidare la panchina a un nuovo allenatore (Rangnick?).

Otto allenatori nelle ultime sette stagioni: come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, allenare il Milan negli ultimi anni è stato davvero complicato. I numeri fotografano una situazione decisamente anomala per una società come quella rossonera, abituata a cicli lunghi e vincenti (Rocco, Sacchi, Capello e Ancelotti).

In estate la lista dei tecnici cacciati potrebbe allungarsi ulteriormente se i vertici di via Aldo Rossi decideranno di dare il benservito a Stefano Pioli. Tante delusioni e troppi esoneri, non tutti giustificati: negli anni sono stati allontanati allenatori che avrebbero meritato almeno un’altra occasione. Basta pensare a Seedorf, Mihajlovic e Rino Gattuso, quest’ultimo cacciato nonostante una stagione positiva e una qualificazione in Champions League sfuggita di un soffio.

Ralf Rangnick
Nella foto: Ralf Rangnick

La proprietà è soddisfatta del lavoro svolto da Pioli, ma la posizione del mister emiliano resta comunque in bilico Gazidis, infatti, ha già avuto dei contatti con Ralf Rangnick, il profilo ideale secondo il manager sudafricano e Gordon Singer. Ma il tedesco non ha ancora dato una risposta definitiva. E comunque potrebbe approdare a Milanello con il ruolo di direttore tecnico, lasciando la guida del Milan allo stesso Pioli.

TAG:
Ralf Rangnick slider Stefano Pioli

ultimo aggiornamento: 09-04-2020


Milan, ecco i quattro pilastri su cui edificare la squadra

Milan, con Romagnoli bisogna evitare un Donnarumma-bis