Le dichiarazioni di Marco Fassone sul Milan: “Non dare continuità in un team, sia livello dirigenziale che tecnico, è un problema”.

Intervistato da TMW Radio, l’ex amministratore delegato rossonero, Marco Fassone, ha parlato anche del Milan. “Il mondo del calcio mi manca molto – ha dichiarato – fare il consulente è bello, ma non decidi mai tu. Mi manca quella parte lì. Non so quando tornerò. Sono stato in società importanti e belle, sarebbe difficile migliorarsi, ma prima vediamo cosa accadrà dopo questa emergenza”.

Spalletti Stefano Pioli derby Milan Rangnick
Nella foto: il tecnico rossonero Stefano Pioli

“Non dare continuità in un team – ha aggiunto a proposito del Milan sia livello dirigenziale che tecnico, è un problema. Ti costringe sempre a ripartire. In un Milan che ha cambiato tanto, auguro a chi c’è (ovvero a Stefano Pioli, ndr) di rimanere e di proseguire il progetto, e di essere valutato più avanti. Chi sceglierei tra Milik e Icardi? Ho un debole per Icardi, ho lavorato con lui, mi ricordo la trattativa tra Garrone e Moratti. È un centravanti straordinario e un professionista importante”.

Infine, Marco Fassone ha parlato della prossima sessione del calciomercato: “Avremo due mercati – ha affermato – uno delle big, che non subirà troppi rallentamenti o deprezzamenti, ma temo che saranno costrette a vendere sottoprezzo le squadre medie che si trovano in difficoltà”. 

TAG:
Icardi Marco Fassone

ultimo aggiornamento: 23-04-2020


Bollettino Coronavirus: 189.973 casi totali, 25.549 morti, 57.576 guariti

Roures (Mediapro): “Gli stadi resteranno vuoti fino al 2021”