Marani: "Juventus-Milan aperta solo ai piemontesi? Paradossale"

Marani: “Juve-Milan aperta solo ai piemontesi? Paradossale”

Juventus e Milan sono pronte a sfidarsi in vista del match di ritorno della semifinale di Coppa Italia. Ecco quanto dichiarato in merito da Matteo Marani.

Dopo il pareggio in occasione della partita d’andata, Juve e Milan sono pronte a scendere in campo in vista del match di ritorno della semifinale di Coppa Italia. Dopo il rinvio di alcune partite di campionato per via dell’allarme Coronavirus, onde evitare lo svolgimento delle stesse a porte chiuse, adesso si ipotizza la possibilità di aprire la partita Juventus-Milan di Coppa Italia soltanto ai residenti in Piemonte.

AIA Mirabelli Bennacer Galliani Daniel Friedkin Alexis Saelemaekers Raiola Florentino Luis Dani Olmo Paquetà Emirates Ghiglione Wesley Fofana Ralf Rangnick Giovanni Sartori Todibo Boban Rivera Casa Milan Andraz Sporar

Intervenuti negli studi di Sky Sport, quindi, Matteo Marani ha espresso la propria opinione in merito al fatto che la sfida Juve-Milan venga giocata soltanto di fronte ad un pubblico composto da soli piemontesi. “Mercoledì la Juventus torna in campo nello stesso stadio, contro il Milan, quello stadio in cui non si può giocare domani“. Per poi aggiungere: “Aperto ai soli piemontesi? Beh, questa scelta non me la spiego, si sfiora il paradossale. È una situazione particolare. La sensazione è quella di non essere in una situazione di controllo”.

Un parere, quello espresso da Marani a Sky, condiviso da molti, che non condividono il fatto che la partita venga aperta solamente ad una fetta di pubblico. Non resta quindi che attendere eventuali conferme o smentite in merito.

Aggiornato il: 29-02-2020