L’operazione a cui si è sottoposto Maradona è perfettamente riuscita. Parla Leopoldo Luque, medico personale dell’ex attaccante del Napoli.

Sospiro di sollievo per le condizioni di Diego Armando Maradona, operato d’urgenza nella notte a Buenos Aires per rimuovere l’edema subdurale evidenziato dagli esami strumentali svolti martedì pomeriggio dall’ex campione argentino.

La Gazzetta dello Sport riporta le dichiarazioni del dottor Leopoldo Luque, medico personale del Pibe de Oro, il quale ha rassicurato tutti sulla buona riuscita dell’intervento: “L’operazione è perfettamente riuscita, l’ematoma presente tra il cranio e il tessuto cerebrale è stato rimosso senza alcuna complicazione e il paziente è già sveglio e lucido. Resta comunque ancora sotto stretta osservazione: in un soggetto debilitato come lui, è impostante essere particolarmente cauti”.

Giovanni Malago

“L’ematoma emerso dagli esami strumentali non era particolarmente grande – ha spiegato Luque – l’intervento in sé non presentava alcuna complicazione, ciò che preoccupava di più era la tenuta fisica del paziente sottoposto a un’anestesia generale, perché il quadro clinico di Maradona indicava un sensibile indebolimento aggravato dall’anemia e da un alto livello di disidratazione. Ma è andato tutto per il verso giusto, l’operazione è stata un successo”.

TAG:
Diego Armando Maradona

ultimo aggiornamento: 04-11-2020


Futuro Dalot, il Manchester non ha ancora deciso

Milan, durante la sosta primo round con Raiola per Gigio e Ibra