Maldini-Milan, futuro incerto: Elliott vuole che resti al suo posto

Milan, ora Maldini deve decidere: Elliott vuole che resti

I vertici di via Aldo Rossi vorrebbero trattenere Paolo Maldini, ma dovrà essere lui a decidere. E in caso di sì dovrebbe accettare alcune condizioni.

Il destino di Zvonimir Boban è ormai chiaro: presto lascerà ufficialmente il Milan dopo la rottura con Ivan Gazidis e la proprietà milanista. Ma cosa farà Paolo Maldini? Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, per i vertici del club di via Aldo Rossi può restare in rossonero, ma la decisione spetta solo a lui.

Bergomi Dani Olmo Xhaka Elneny Rebic Zvonimir Boban Todibo Keita Balde

Anche l’attuale responsabile dell’area tecnica – come Boban – ha bocciato pubblicamente l’arrivo di Ralf Rangnick, bollandolo come “profilo non adatto al Milan”. Ma il tecnico tedesco, salvo clamorose sorprese, nella prossima stagione siederà sulla panchina rossonera. L’ex capitano sta riflettendo e valutando cosa fare dopo l’addio dell’amico e collega Boban. Ovviamente, qualora decidesse di restare, dovrebbe accettare le condizioni che gli verranno poste da Elliott e dall’amministratore delegato Gazidiz. E tra queste c’è anche l’approdo al Milan di Rangnick. 

L’arrivo dell’ex tecnico del Lipsia, al quale verrà affidato un vero e proprio ruolo da manger (allenatore e direttore sportivo), ridurrà inevitabilmente i margini di operatività di Maldini, il quale non accetterebbe mai un incarico di secondo piano. Per il momento Paolo resta al suo posto, anche perché qualcuno dovrà accompagnare Pioli e la squadra fino al termine della stagione. Ma il suo futuro nel club è a forte rischio. 

Aggiornato il: 04-03-2020