Maldini: "La storia della mia famiglia col Milan difficilmente avrà fine"

Maldini: “La storia della mia famiglia col Milan difficilmente avrà fine”

Le parole di Paolo Maldini da Fazio, su Rai 2: “Bisogna provare a finire il campionato. Il calcio è un’azienda e ha un’importanza sociale”.

Ospite della trasmissione “Che tempo che fa”, condotta da Fabio Fazio, il responsabile dell’area sportiva del Milan, Paolo Maldini, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Tutta la mia famiglia è stata contagiata (dal Coronavirus, ovviamente), sia i miei due figli che mia moglie, ma ora stiamo tutti bene. Sono state due settimane dure ma ora stiamo bene”.

Si parla anche della possibile ripresa della Serie A: “Bisogna provare a finire il campionato. Il calcio è un’azienda – ha osservato l’ex capitano rossonero – ha un indotto di quasi cinque miliardi di euro. Ha un’importanza sociale oltre che sportiva, c’è l’esigenza di provare a ripartire, mettendo tutti in sicurezza naturalmente. Bisogna considerare anche la salute mentale dei calciatori: andare in ritiro dopo due mesi di lockdown è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra”.

Nel corso della chiacchierata, il discorso si sposta sul Milan e sul suo futuro nel club di via Aldo Rossi: “Se resterò? La storia della mia famiglia con il Milan è talmente lunga che difficilmente avrà fine…”, ha tagliato corto Paolo Maldini, dribblando in modo elegante la domanda. Per quanto riguarda la possibile squadra vincitrice dello Scudetto, in caso di ripresa del torneo, il dirigente milanista ha affermato: “Per la legge dei grandi numeri direi Lazio”.

Aggiornato il: 18-05-2020