Il direttore tecnico rossonero, Paolo Maldini, lancia il suo Milan: “Il cambiamento è dovuto dalla mentalità”.

Il responsabile dell’area tecnica del Milan, Paolo Maldini, ha rilasciato una lunga intervista all’emittente francese Bein Sport. Ecco le sue dichiarazioni: “Con la mancanza del pubblico una squadra giovane come la nostra è riuscita a fare dei risultati positivi. Il cambiamento è dovuto dalla mentalità. Il Milan è partito un anno prima rispetto a quello che è successo nel mondo con la pandemia per cercare di raggiungere un’auto-sostenibilità e un pareggio dei conti. Questo lo si fa attraverso i giovani, con una squadra dai costi sicuramente diversi”.

Gazidis Massara e Maldini
Nella foto: Gazidis, Massara e Maldini

“Il gap del Milan con squadre come Bayern, City e Liverpool – ha affermato Maldini – negli ultimi anni si è un po’ ampliato. Non siamo ancora a quel livello, anche se siamo in testa al campionato dalla prima giornata. Probabilmente ci mancano due anni stabili in Champions League per avere una squadra davvero competitiva per andare a lottare con questi club”.

TAG:
Champions League Milanello Paolo Maldini

ultimo aggiornamento: 09-02-2021


Milan, i quattro obiettivi di Ibrahimovic

Mercato Milan: idea Mirante come terzo portiere