Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha di recente espresso il proprio parere in merito al nuovo Dpcm che arriverà nelle prossime ore.

Nel corso di un’intervista rilasciata all’Ansa, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha di recente espresso il proprio parere in merito al nuovo Dpcm che il Governo si appresta a varare nelle prossime ore.

Nicchi Conte Albertini Infantino Coronavirus Serie A coronavirus Milan-Genoa Pradè Calhanoglu Commisso Lega Serie A Ante Rebic diego laxalt Rebic Paquetà ricardo rodriguez Rebic Stefano Pioli Kessié nuovo San Siro Milan-Sassuolo

A tal proposito ha affermato: “Nessuna decisione avventata sullo sport. L’eventualità, paventata, di chiusura di tutti i campionati e le attività organizzate dall’associazionismo sportivo va in contrasto con i protocolli approvati dal Cts d’intesa col Ministero. Ho il dovere di sottolinearlo ancora una volta: bisogna essere cauti a prendere provvedimenti che non risolvono i problemi del contagio ma aggravano quelli di un settore come lo sport già pesantemente penalizzato dalla pandemia”.

Per poi aggiungere: “Il CONI è a disposizione di chi è preposto alle decisioni ma, a tutela di chi finora ha rispettato tutte le prescrizioni di legge, non resterà in silenzio di fronte a soluzioni che condurrebbero il nostro mondo ad una fine inesorabile. La bozza di testo su cui il Ministero dello sport ci ha chiesto un parere preventivo è perfettamente equilibrata. Auspico possa entrare nel Dpcm così come è stata pensata”.

TAG:
campionato cornavirus Malagò

ultimo aggiornamento: 18-10-2020


Derby, Ibrahimovic: “Milano non ha mai avuto un Re, ha un Dio”

Bennacer-Kessié, la mossa tattica che rende solido il Milan